Un’infrastruttura di ricerca per l’open science

Una delle novità più significative nell’ambito degli archivi di software oggi è rappresentata da Software Heritage (SH), il più grande archivio Open Source di codice a livello mondiale, che intende arrivare a raccogliere, conservare e rendere accessibile tutto il codice sorgente prodotto nella storia dell’umanità. Si tratta di un progetto di grande rilevanza culturale, sociale e scientifica, promosso da INRIA in cooperazione con UNESCO. Presso l’ENEA di Bologna sarà disponibile il primo “mirror” istituzionale europeo dell’intero archivio che, oltre a contribuire a garantirne la sicurezza e la disponibilità, darà la possibilità di consolidare e rafforzare l’attività di ricerca in questo campo. La presenza dell’Archivio ha suggerito a ENEA-UNIBO-SH la possibilità di avviare una attività di ricerca progettuale nell’ambito Big Code sfruttando anche le potenzialità di Software Heritage: vera e propria miniera di sapere sedimentato negli ultimi 70 anni.

Obiettivi

  • Ampliare e consolidare le conoscenze su “Big Code” e sulle tecniche avanzate per l’implementazione di archivi Big Data, sfruttando il mirror di Software Heritage Archive, allestito presso il centro di ricerca ENEA di Bologna, e l’intero ecosistema di Bologna Big Data Technopole.
  • Sperimentare strumenti basati sull’Intelligenza Artificiale e sul Machine Learning per la produzione, la verifica e il riutilizzo del codice sorgente, al fine di rendere la scrittura del codice più affidabile, più sostenibile e meno costosa.
  • Sperimentare nuovi sistemi per progettare, implementare e gestire enormi archivi, in particolare con sistemi multi-cloud, utilizzando le architetture disponibili localmente per costituire una federazione cloud specifica per SH.
  • Coinvolgere giovani ricercatori in un campo d’indagine relativamente nuovo (BigCode/BigData) con grandi opportunità di sviluppo e con un forte valore strategico per il sistema economico regionale e per l’inserimento lavorativo qualificato. Dare loro la possibilità di accedere a infrastrutture informatiche e archivi di dati di livello europeo.
  • Affrontare il problema del “patrimonio digitale” sperimentando nuovi metodi per organizzare, archiviare, indicizzare il materiale digitale e renderlo “resiliente” rispetto a diversi tipi di errori/attacchi come ad esempio la perdita catastrofica di copie dei dati o l’obsolescenza degli strumenti di archiviazione.
  • Coinvolgere le aziende ed enti del territorio (e non solo) offrendo prima la possibilità di contribuire al repository e poi di utilizzarlo per i processi interni di educazione continua e per l’innovazione creativa.
  • Sfruttare le potenzialità dell’archivio SH per iniziative di alfabetizzazione digitale e a supporto della formazione a tutti i livelli.
  • Valorizzare il mirror Software Heritage all’interno del Tecnopolo di Bologna, creando attorno a esso un ambiente di ricerca di qualità, che promuova collaborazioni prestigiose (SH, INRIA, UNESCO), e un ambiente di raccordo con il tessuto industriale, che coinvolga tutte le organizzazioni di trasferimento tecnologico e le aziende.

Risultati attesi

  • Formazione di un gruppo di ricerca, che coinvolga le professionalità dei soggetti che aderiscono all’iniziativa, per consolidare e approfondire le conoscenze in ambito Big Code e Big Data Archive management.
  • Pubblicazione di risultati scientifici.
  • Coinvolgimento di aziende, anche come sponsor del laboratorio e come parte attiva dello stesso, per supporto innovativo e disseminazione.
  • Realizzazione di iniziative volte al coinvolgimento dei cittadini sui temi del digitale: la prima potrebbe essere organizzata in collaborazione con l’Istituzione Bologna Musei, in occasione della presentazione del mirror europeo.

Responsabili della ricerca

  • Università di Bologna Dipartimento di Informatica – Scienza e Ingegneria (DISI)
  • ENEA Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile

Collaborano al progetto

  • Sofware Heritage
  • DI-UNITO

Per informazioni rivolgersi a [email protected]

Menu
X